Crea sito

I denti e l’età

I denti servono per mangiare. I cavalli sono erbivori e hanno bisogno di ridurre in piccoli pezzi il cibo masticando. I cavalli masticano con la bocca chiusa, muovendo la mandibola da destra a sinistra e viceversa.

Nei cavalli, i denti, si distinguono in incisivi, canini e molari. Gli incisivi incidono e tagliano l’alimento, i canini o scaglioni lo lacerano, i molari lo triturano.

arc-dent

Gli incisivi che si trovano più avanti si chiamano picozzi, seguiti dai mediani e più dietro i cantoni. Sulle mascelle i denti sono disposti secondo una curva discontinua (arcata dentaria) che, tra l’ultimo incisivo e il primo molare lascia uno spazio vuoto chiamato barra. Solo i cavalli maschi presentano al centro della barra i canini, rari sono i casi di femmine che li hanno e che quindi vengono chiamate  “scaglionate”.

Nella prime età, fuoriescono i denti da latte o caduchi, che costituiscono la prima dentizione e verranno gradualmente sostituiti dai denti permanenti. I denti da latte sono 26, piccoli di colore bianco lattiginoso, con la faccia labiale levigata con fini striature longitudinali. Quando i denti raggiungono il massimo sviluppo, quindi fuoriescono per tutta la loro altezza, fino ad allinearsi con quelli adiacenti, si dice che il dente ha agguagliato. 

98__immagine_01 

I denti permanenti sono 40 nei maschi e 36 nelle femmine, hanno forma conica e presentano profonde scanalature di cemento su tutta la lunghezza.

201306251372179091

Il dente è formato da tre strati di tessuto differente:

  • il cemento, più esterno di colore giallo sporco, costituito da tessuto osseo spugnoso
  • lo smalto, più interno, molto spesso e duro di colore bianco madreperlaceo
  • l’avorio o dentina, protegge la polpa dentaria ed è costituito da tessuto osseo compatto.

I denti sono infissi in particolari nicchie delle ossa mascellari, intramascellari e mandibolari, chiamate alveoli. Si compongono di una porzione sporgente dell’alveolo, la corona, e di una radice. La radice presenta una cavità allungata che prende il nome di colletto dentario interno, occupata dalla polpa dentaria alla cui base vi è la papilla dentaria che collega il dente con l’alveolo. Il cornetto dentario esterno invece, viene delimitato dall’invaginazione dell’avorio e dello smalto.

images

Il consumo del dente riduce progressivamente la cavità del cornetto esterno, fino a formare una fossetta chiamata “cul di sacco” che, una volta diventata nera per l’accumulo di detriti alimentari e tartaro prende il nome di “germe di fava”, quando compare si dice che il dente ha agguagliato.

Procedendo il consumo, compare la cosiddetta “stella dentaria”, determinata dalla comparsa del cornetto dentario interno sulla superficie di consumo, in questo momento si dice che il dente ha rasato. 

In base allo stato di usura dei denti dell’arcata inferiore, è possibile determinare l’eta dei cavalli.

denti-del-cavallo

La cronologia dell’età viene divisa in 4 periodi principali:

  1. PERIODO DELL’ERUZIONE DEI DENTI DA LATTE: dalla nascita ad 1 anno di età,
  2. PERIODO DEL CONSUMO DEI DENTI DA LATTE: da 1 ai 2 anni e mezzo di età,
  3. PERIODO DELL’ERUZIONE DEI DENTI DA ADULTO: dai 2 anni e mezzo ai 5 anni di età,
  4. PERIODO DEL CONSUMO DEI DENTI DA ADULTO: dai 5 anni di età in poi.

PERIODO 1:

5-10 gg: eruzione picozzi

30-40 gg: eruzione mediani

70-90 gg: pareggiamento mediani

6-8 mesi: eruzione cantoni

10-12 mesi: pareggiamento cantoni

PERIODO 2:

12-13 mesi: agguagliamento picozzi

16-18 mesi: agguagliamento mediani

20-24 mesi: agguagliamento cantoni

PERIODO 3:

2,5-3 anni: sostituzione e pareggiamento picozzi

3,5-4 anni: sostituzione e pareggiamento mediani

4,5-5 anni: sostituzione e pareggiamento cantoni

5 anni: eruzione canini (bocca fatta)

PERIODO 4:

6 anni: agguagliamento picozzi

7 anni: agguagliamento mediani

8 anni: agguagliamento cantoni

9 anni: rasamento picozzi

10 anni: rasamento mediani

11 anni: rasamento cantoni

12 anni: rasamento picozzi superiori

13 anni: rasamento mediani superiori

14 anni: rasamento cantoni superiori

A 7 e 14 anni, l’arcata dentaria superiore sopravanza quella inferiore, determinando un rilievo sui cantoni superiori per il ridotto consumo, che prende il nome di “coda di rondine” e può aiutarci nella determinazione dell’età.

download

Anche la forma dell’arcata dentaria subisce delle modificazioni col passare degli anni. Nel puledro le due mascelle danno luogo ad un arco a tutto sesto, che diviene a forma ogivale verso i 10 anni e via via a sesto sempre più acuto verso i 20 anni. 

1351622547

Queste linee guida per la determinazione dell’età dei cavalli hanno un fondamento scientifico ma non sono da considerarsi in senso assoluto, benchè le variazioni siano minime. Il consumo dei denti subisce infatti l’influenza di diversi fattori esterni, quali ad esempio l’alimentazione e lo stato di salute dell’animale.