Crea sito

Contenzione del cavallo. I Metodi e le soluzioni più efficaci.

Con metodi di contenzione si intendono tutti quei sistemi utilizzabili al fine di impedire al cavallo di fuggire o rifiutare le cure che intendiamo prestargli. Infatti, non sempre è facile intervenire su cavalli che hanno subito traumi, poichè potrebbero essere sotto shock e la paura, combinata al dolore, li portano a reazioni spesso violente.

EVITARE CHE SCALCI

Un metodo generalmente usato per impedire al cavallo di scalciare è quello di sollevare una gamba; così facendo gli togliamo un punto d’appoggio e gli sarà più difficile scalciare, benchè alcuni cavalli non si fermano davanti a questo metodo di contenimento.

Un metodo di contenzione più efficace è l’uso di pastoie per bloccare le zampe.Si applicano delle pastoie doppie sia agli arti anteriori che a quelli posteriori e si collegano tramite una corda, in modo tale che al cavallo non sia possibile fare movimenti troppo ampi.

 

 

Altro metodo diffuso è quello di fissare una corda al collo del cavallo, facendola passare attraverso le gambe anteriori, quindi uscire lateralmente e girare dietro gli arti posteriori all’altezza dei garretti e ritornare avanti attraverso gli anteriori, mantenendo in tensione la corda.

 

EVITARE LA PAURA

In molti casi il cavallo è più spaventato dai movimenti che vede intorno a lui e dagli oggetti che abbiamo in mano, piuttosto che dall’intervento che stiamo effettuando su di lui. Un metodo per tenerlo tranquillo è quello di coprirgli la testa con un panno, un cappuccio o una maglia per impedirgli di vedere e di spaventarsi inutilmente.

DISTRARRE IL CAVALLO

E’ possibile evitare reazioni di dolore distraendo l’attenzione cavallo su qualcos’altro. Un metodo contenitivo è quello di stringere l’orecchio del cavallo nella mano, in questo modo l’animale sarà distratto da questo piccolo dolore e non farà attenzione a ciò che lo circonda; questo metodo è utile per tenere bassa la testa del cavallo durante interventi alla bocca o agli occhi. Altro metodo è quello di afferrare con le due mani la pelle tra collo e spalla sollevandone un lembo, come a dargli un pizzico.

Sempre efficace per distrarre un cavallo è il metodo di dargli da mangiare, magari una bella carota!

TORCINASO

Il torcinaso è un metodo di contenzione molto efficace ma brutale, è bene quindi utilizzarlo solo in casi estremi e con l’aiuto di un esperto, poichè il trauma psicologico al cavallo potrebbe essere irreversibile. 

Il torcinaso non è altro che un bastone con un foro all’estremità a cui è fissato un anello di corda. Si infila il labbro superiore del cavallo nell’anello e si ruota il bastone fino a stringere il labbro. Il cavallo difficilmente riesce a liberarsi da questa presa e, tentando di farlo, non presta attenzione ad altre manipolazioni su di lui.

2 thoughts on “Contenzione del cavallo. I Metodi e le soluzioni più efficaci.

  • febbraio 24, 2017 at 1:59 pm
    Permalink

    Il torcinaso, oltre che brutale, molto spesso non raggiunge lo scopo. Molti cavalli sentendo dolore si agitano di più e spesso anche con azioni pericolose come rampare o impennarsi.

    • febbraio 24, 2017 at 10:55 pm
      Permalink

      Condivido pienamente il tuo pensiero. Purtroppo è una pratica ancora molto in voga, anche tra i veterinari di nuova generazione.

Comments are closed.