Crea sito

La ricetta casalinga: una soluzione naturale a diversi problemi dei cavalli

Spesso, per la cura del nostro cavallo ci rivolgiamo a negozianti esperti o a farmacie veterinarie, che ci propinano soluzioni sintetiche preparate dall’industria farmaceutica, che magari costicchiano anche un po. Utilizzando dei prodotti naturali possiamo invece preparare noi stessi delle soluzioni efficaci a risolvere la problematica del nostro cavallo, con una ricetta economica e senza effetti collaterali.

PROBLEMI DI STITICHEZZA

MASCH: in Inghilterra si utilizza questo pastone contro la stitichezza dei cavalli. In un secchio si versa 1 L di farina d’orzo, 2 L di avena, 3 L di crusca, 25 cc di semi di lino, 3 L di acqua calda, si lascia macerare e si mescola di tanto in tanto. Va dato al cavallo quando è ancora caldo, al posto del pasto serale per 2 – 3 giorni.

OLIO DI RICINO: è un olio naturale ricavato dalla pianta Ricinus communis, dall’effetto lassativo. Si sciolgono 500 g di olio di ricino in 500 g di alcol etilico mescolando e si somministra mezzo cucchiaio solo una volta.

ANTIDIARROICI

PASTA DI QUERCIA: mescolare 50 g di corteccia di quercia in polvere, 50 g di semi di lino in polvere, 50 g di altea in polvere e acqua quanto basta, finchè non si otterrà una pasta densa che andrà somministrata al cavallo per via orale in due volte a distanza di 8 – 10 ore. L’effetto astringente è dato dai tannini contenenti nella quercia.

RISO E CRUSCA: un pastone di riso e crusca è un antidiarroico molto gradito al palato dei cavalli. Si fanno bollire 2 Kg di riso in 4 L di acqua e, una volta cotto, si aggiungono 50 g di crusca. Il pastone si somministra compreso di acqua di cottura 2 volte al giorno prima del fieno.

CONTUSIONI E DOLORI

TINTURA DI ARNICA: dai fiori di Arnica montana si estrae un olio essenziale che, frizionato su contusioni, distorsioni o reumatismi, ne facilita la guarigione e ne allevia il dolore. Preparare un infuso con 20 g di arnica e 1 L di alcol, lasciando in infusione per 72 ore, filtrare e imbevere un panno da frizionare sulla zona dolente almeno una volta al giorno.

OLIO MENTOLATO: il mentolo ha potere antisettico e anestetico locale, quindi è consigliato per la cura di piaghe e contusioni. Mescolare 5 g di mentolo, 5 g di guajacolo, 10 g di canfora e 500 g di olio di ricino; frizionare la lozione sulla contusione o tamponare sulle piaghe una volta al giorno.

IMPIASTRO D’AGLIO: è una ricetta utilizzata per lenire il dolore dei cavalli per artrite o reumatismi. Tritare finemente tanto aglio quanto basta a coprire la zona interessata, fino ad ottenere una crema omogenea; spalmare la crema sulla zona colpita, fasciare e tenere per 34 ore. Poichè l’aglio ha un forte potere vescicante è consigliato risciacquare la zona dopo l’applicazione e aspettare 3 giorni prima di ripetere l’operazione.

PROBLEMI BRONCHIALI

TINTURA D’AGLIO: semplice rimedio contro le malattie da raffreddamento. Lasciare in infusione per 1o giorni 150 g di aglio fresco a pezzi e 600 g di alcol, coprendo e agitando ogni giorno; filtrare e conservare in una bottiglia scura per massimo un anno. Mettere 5 – 6 gocce nel cibo del cavallo una volta al giorno fino alla scomparsa dei sintomi.

SENAPISMO: preparare una pasta semifluida con 3 Kg di farina di senape e acqua tiepida quanto basta. Si distende uno strato di 2 cm su una pezza e lo si applica sul torace del cavallo affetto da pleurite o malattie polmonari, sulla gola in caso di laringite.

PASTA ESPETTORANTE: ricetta utile a liberare i bronchi otturati da catarro. Far bollire 2 L di latte con 300 g di cipolle bianche tritate, 2 spicchi di aglio, raffreddare, filtrare e aggiungere 100 g di miele e crusca quanto basta mescolando fino ad ottenere una pasta omogenea da dar da mangiare al cavallo come cena per più giorni.

PROBLEMI OCULARI

LOZIONE OFTALMICA: fare un decotto con 30 g di malva e mezzo L di acqua, lasciare in infusione 10 minuti e poi aggiungere 2 g di allume e 2 g di canfora. Questa ricetta serve a pulire l’occhio del cavallo arrossato, perciò si deve fare un impacco di qualche minuto. Un altro rimedio più veloce da preparare è il semplice infuso di camomilla con cui fare impacchi oculari.

CURA DELLO ZOCCOLO

UNGUENTO PER ZOCCOLI: sostitutivo del grasso industriale per zoccoli è una ricetta naturale molto utile e semplice. Si fanno sciogliere a bagnomaria 200 g di cera d’api, 300 g di pece liquida, 1 Kg di grasso di pecora, 1 Kg di grasso di maiale.